info

    



INFO
Cari Soci e Amici,
dopo il 2020, anno disastroso e anno in cui l'A.I.T.E. ha ritenuto responsabile sospendere ogni tipo di evento per non mettere a rischio la salute dei propri associati, eccoci di nuovo pronti a tornare in pista.
Di questa scelta ne siamo andati però fieri, perché riteniamo che oltre alla passione ci voglia soprattutto rispetto per le persone.
La passione che mettiamo nell'organizzare i nostri eventi è tanta ed è per questo che nelle ultime settimane, dopo aver ricevuto una risposta positiva da parte delle varie istituzioni coinvolte, abbiamo pensato sia giunto il momento di organizzare un raduno. Lo faremo a Verbania, suggestiva e splendida cittadina situata sulla sponda piemontese del Lago Maggiore, location che ci aveva visti anche protagonisti nel 2018, riscuotendo un notevole successo grazie alla numerosa partecipazione di Soci e Amici che esposero i loro meravigliosi veicoli storici.
La possibilità di poterci nuovamente incontrare, rispettando comunque tutte le dovute precauzioni del caso, con una giornata spensierata all'aria aperta ci farà riscoprire il piacere delle cose semplici e per qualche ora ci farà "dimenticare" almeno in parte le nostre preoccupazioni, e questo grazie anche all'amicizia che si è creata all'interno del nostro gruppo.
Se qualcuno di voi desidera essere presente con il proprio autocarro o autobus d'epoca mi contatti al più presto in modo da verificare la possibilità dovendo, visto il momento, limitare il numero di mezzi presenti .
Vi aspettiamo a Verbania per un saluto.


Roberto Cabiati

presidenza@trasportidepoca.it

Aggiornamenti/Updates

Nuovi Articoli: Articoli dove parlano di noi (vai a Scrivono di noi)


       

Testimoni della storia dei trasporti

L'A.I.T.E. - Associazione Italiana Trasporti d'Epoca - nasce da un gruppo di amici appassionati di camion e corriere d'epoca con lo scopo di conservare pezzi di storia che andrebbero dimenticati e di salvaguardare il ricordo di un mestiere che si va perdendo e che non è più quello di allora.

L'impegno dell'A.I.T.E. consiste nel cercare su tutto il territorio quello che resta dei mezzi storici: da quello ancora funzionante a quello semi-rottamato per fare in modo che non venga distrutto. Non è un lavoro facile, molti veicoli di grandissimo interesse sono ancora operativi e vengono sfruttati al massimo per poi essere demoliti. Con l'intervento dell'A.I.T.E. e dei suoi associati si tenta di evitare che questi mezzi vadano a finire sotto alla fiamma ossidrica.

Oltre ai veicoli c'è un enorme patrimonio fotografico nascosto in cassetti oppure in soffitte o cantine che va riportato alla luce e conservato per evitare il pericolo della distruzione e della "dimenticanza".

A partire dai primi anni della sua fondazione l'A.I.T.E. ha organizzato manifestazioni durante le quali si potessero ripercorrere alcune delle strade più "vissute" da camion e corriere dando così vita alle Rievocazioni Storiche sul Passo del Bracco nel 2010 e sul Passo della Cisa nel 2011 e nel 2017.

Ricordiamo alcuni prestigiosi raduni nelle Capitali Storiche del trasporto come Tortona, Mantova, Bergamo, Reggio Emilia e Bologna e in alcune località caratteristiche quali San Felice in Alta Val di Non, Lodi, Crema, Lovere, Grazzano Visconti, Lochere di Caldonazzo, Varallo e Fobello in Valsesia dove un pubblico numeroso e sbalordito ha potuto ammirare mezzi rarissimi, talvolta unici e soprattutto ha potuto ricordare un tempo che non c'è più e il lavoro degli autisti di una volta che per fare il loro mestiere erano costretti a grandi sacrifici.

L'impegno dell'A.I.T.E. è anche rivolto al pubblico dei più giovani che hanno il diritto di sapere e di apprezzare cosa c'è stato prima di loro.

Nel frattempo, però, il ritrovarsi tra vecchi e nuovi amici durante le manifestazioni, ha modificato in parte la filosofia dell'associazione che senza nemmeno rendersene conto si è trasformata o meglio evoluta: da quella che era un'associazione di camion e corriere è diventata un'associazione di persone!!!

Una trasformazione da non sottovalutare perché dalla originaria volontà di radunare, mostrare e far circolare mezzi d'epoca si è passati alla gioia e al piacere di ritrovarsi tra persone: uomini e donne.

Tra i meriti dell'A.I.T.E., infatti, c'è anche quello di aver aperto questo mondo alle figure femminili che ingentiliscono questo universo ritenuto così esclusivamente maschile.

Questa è l'A.I.T.E. ed è per questo che unirsi ad essa significa dare un sostegno reale ad un impegno serio, professionale e concreto senza il quale un pezzo di storia andrebbe perso.

 

 

Associazione Italiana Trasporti d'Epoca (A.I.T.E.) - Casella Postale 80740 C.A.P. 16145 GENOVA (I) 

Codice Fiscale N. 94020530062